Skip to Content
Diritto del Lavoro

Aree di attività

Diritto del Lavoro

Il rapporto di lavoro negli Stati Uniti ha delle radicali differenze rispetto a quella che è l’impostazione europea.  In USA, infatti, vi è una tutela del lavoratore sostanzialmente attenuata rispetto alle rigide regolamentazioni Italiane.

E’ però fondamentale notare la presenza di un numero comunque nutrito di leggi in campo di diritto del lavoro, e che tali regolamentazioni, se ignorate, possono portare a devastanti danni economici per il datore di lavoro. Tali leggi inoltre, sono strutturate su due piani paralleli, spesso applicabili congiuntamente. Un primo fascio di leggi sorge infatti dal governo federale e sarà pertanto applicabile in qualunque stato Americano; un secondo gruppo di regolamentazioni nasce invece da leggi statali differenti. A questi due piani principali, vanno poi aggiunte tutta una serie di commissioni ed enti governativi, statali, o para-statali, che svolgono attività di regolamentazione e controllo al fine di individuare e correggere infrazioni da parte dei datori di lavoro.

Per esemplificare, in linea di principio, ogni contratto di lavoro è a tempo indeterminato e può essere concluso in qualsiasi momento. Tuttavia, questo principio viene limitato da leggi anti-discriminazione e anti-coercizione.  Per esempio non è consentito licenziare un lavoratore a seguito di una sua richiesta legittima di risarcimento per un infortunio sul lavoro, o per pagamenti dovuti per lavoro straordinario svolto. Così capita spesso che i datori di lavoro siano citati in giudizio da parte dei dipendenti licenziati, affermando che il proprio licenziamento sia stato dettato da un intento punitivo a seguito di una loro legittima richiesta.

Qualora questa richiesta venga accolta, il datore di lavoro si vedrà costretto ad un ingente esborso economico per risarcire i danni causati al lavoratore (spesso aumentati del doppio per espressa previsione di legge), le spese legali e i costi sostenuti dal lavoratore per avanzare la propria pretesa.

L’onere della prova, rimarrà in capo al datore di lavoro, dovendo questi dimostrare di aver avuto una motivazione oggettiva per aver terminato il contratto e che tale ragione sia da ricollegarsi alle esigenze di business del datore di lavoro o la prestazione inadeguata del lavoratore.

Essendo le leggi a favore del lavoratore, negli USA è agevole trovare avvocati disposti a rappresentare lavoratori in azioni legali contro i loro datori di lavoro, nella convinzione di riuscire poi a strappare un accordo stragiudiziale, oppure un verdetto favorevole al termine del processo (che spesso dura meno di due anni), trattenendo poi parte del risarcimento, rientrando così dei propri oneri legali.

Per tale motivo, è fondamentale per ogni business farsi assistere e consigliare in maniera preventiva e continuativa da un legale, cercando di eliminare completamente la possibilità di subire azioni legali mosse dai propri dipendenti.

Oltre all’esempio appena esposto, vi sono innumerevoli altre leggi e regolamentazioni da rispettare anche se l’attività che si gestisce ha solo pochi dipendenti.  Alcuni esempi sono: leggi federali in materia di straordinario (non presenti a livello statale in Florida); leggi riguardo livelli minimi di compensazione e crediti vantabili contro tali requisiti minimi; leggi sugli infortuni sul lavoro; o accordi di non competizione e restrizioni sul libero mercato del lavoro.

Data la complessità della materia, risulta fondamentale farsi assistere da un legale, non solo una volta che si sia stati citati in giudizio, ma soprattutto nella formazione dell’attività e nelle operazioni quotidiane della stessa, così da poter prevenire la maggior parte dei problemi evitando che si trasformino in costosissimi contenziosi legali.

Gli avvocati di Kelley Kronenberg hanno fornito consulenza e rappresentato in giudizio innumerevoli società in materia di diritto del lavoro, e da queste vengono quotidianamente contattati per ottenere consulenza legale inerente agli aspetti più disparati, svolgendo a tutti gli effetti pratici, il ruolo di avvocati interni di tali aziende. Infine gli avvocati di Kelley Kronenberg hanno preparato e forniscono consulenza riguardo manuali da consegnare ai dipendenti per impostare correttamente il rapporto di lavoro, lasciando un utile impianto di atti utilizzabili in propria difesa in caso di successivo contenzioso.

L’avvocato Sonia Oliveri è lieta di fornire una prima consulenza gratuita in merito a possibili soluzioni adattabili al Vostro caso. 

Avvocato di riferimento