Skip to Content
EB-2

Aree di attività

EB-2

L’EB-2 è un visto per ottenere la residenza negli USA destinato a professionisti in possesso di una laurea specialistica o dottorato di ricerca ed alle persone di eccezionale abilità, ovvero dalle competenze lungamente superiori a quelle normalmente presenti nel proprio campo. Si noti come le abilità eccezionali siano, per l’immigrazione americana, un concetto giuridicamente differente dalle abilità straordinarie dell’EB1.  E’ consentito far rientrare in questa categoria diverse tipologie di lavoratori, come architetti, medici, ingegneri, avvocati e insegnanti e professori che prestano la propria attività presso scuole elementari, medie, superiori o università.

Vi sono tre distinte categorie di visto EB-2:

EB2-A: per professionisti in possesso di un Master o altra formazione superiore conseguita negli Stati Uniti, purché abbiano già ricevuto un’offerta di lavoro da parte di una società in USA;

EB2-B: per individui dalle abilità eccezionali nel campo delle scienze, affari, o arte, purché abbiano già ricevuto un’offerta di lavoro da parte di una società in USA;

EB2-C o EB2-NIW: per individui dalle abilità eccezionali, qualora sia possibile dimostrare che la loro attività sarà di grande beneficio ad interessi rilevanti per gli USA. In questo caso i richiedenti, non dovranno avere per forza già ricevuto un’offerta di lavoro da parte di una società statunitense.  Tale procedura è definita “National Interest Waiver”.

La categoria EB2 ha tempi decisamente più lunghi e una struttura più complessa rispetto all’EB1; è però più rapida della procedura EB3.

Come la categoria EB3 però, ha bisogno del procedimento di certificazione (c.d. PERM) con il quale si attesterà che non c’è un residente statunitense con le qualifiche necessarie per la posizione di lavoro in base alla quale si richiede la green card.

La struttura dell’EB2 e dell’EB3 è sostanzialmente comune, ma con diverse tempistiche di espletamento della pratica da parte dell’immigrazione americana.

Entrambe le categorie EB prevedono le seguenti fasi, ciascuna fase può cominciare solo dopo che la precedente ha avuto esito positivo:

  1. Richiesta al dipartimento del lavoro statunitense del livello di salario minimo per la posizione per la quale si sta richiedendo il visto lavorativo;
  2. Complessa fase di annunci e vaglio curriculum (qualora ricevuti) da soggetti diversi dal richiedente;
  3. Petizione per il lavoratore straniero;
  4. Richiesta di green card.

Il procedimento di EB-2 è estremamente complesso e può venire negato anche solo per errori di battitura o di calcolo. Inoltre è un processo che bisogna impostare bene dalle primissime fasi o le possibilità di ottenere la green card scemeranno drasticamente.

L’avvocato Sonia Oliveri è disponibile a fornire una prima consulenza gratuita.

Familiari del richiedente:

Parallelamente al richiedente, il coniuge ed i figli al di sotto dei 21 anni, purché non sposati, potranno richiedere la green card utilizzando la richiesta del richiedente. Ovviamente, una volta ottenuta la green card, sarà possibile, decorso l’opportuno lasso di tempo, richiedere la cittadinanza Statunitense.

In merito a tali visti, l’avvocato Sonia Oliveri è disponibile a fornire una prima consulenza gratuita.